Silvia Riboldi

Silvia Riboldi

Psicologa clinica
Specializzanda in Psicoterapia cognitivo comportamentale
Analista del comportamento

“Perché si comporta così?” 


Questa è stata una delle domande che mi ha da sempre accompagnato. 
Osservare attentamente, immaginare pensieri, fare ipotesi e dare risposte.

Quel che poi ho fatto crescendo è stato semplicemente dare spazio a questa domanda, alimentare questa curiosità e cercare il più possibile di costruirmi gli strumenti adatti per conoscere sempre un po’ meglio la cosa più affascinante che esista sulla Terra: la mente umana.

La laurea in psicologia appare quindi scontata, per iniziare a conoscere la mente e apprendere strumenti per aiutare gli altri.

La curiosità però non era pienamente soddisfatta e ho scelto di continuare a studiare per conoscere meglio, ma, soprattutto, per aiutare di più. 
Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale per imparare che ogni tanto il nostro cervello si comporta in modo un po’ strano e si prende gioco di noi, approccio ACT e mindfulness perché ogni tanto tutto ciò che dobbiamo fare è dare spazio a quello che succede e continuare a coltivare ciò che è importante per noi.

Nel frattempo, il lavoro mi ha portano nel mondo della disabilità, bambini con autismo, disabilità cognitiva e quadri sindromici, al “perché si comporta così?” si sono aggiunte tante altre domande e l’idea di dover avere qualche strumento aggiuntivo. Master di secondo livello in Analisi del Comportamento per imparare un nuovo linguaggio e ad insegnare nel modo in cui loro possono imparare.

La curiosità però funziona in modo strano: più la alimenti e più diventa vorace. 
E sono sicura che ogni “perché si comporta così?” mi porterà a trovare un modo migliore di svolgere il mio lavoro e lo slancio per continuare a mettermi in gioco ed imparare.

Altri membri